Vira Bodhi – Il risveglio della virilità sacra

Nell’antica civiltà dell’India, la parola “vira” indica “l’uomo superiore”, “l’eroe”, ma anche la potenza sacra spirituale di natura virile presente in ogni essere. La parola sanscrita “Bodhi” si riferisce invece al “risveglio” interiore capace di condurre la persona alla visione profonda della realtà.

VIRA BODHI (il “risveglio della virilità sacra”) è un metodo pratico di sviluppo di sé fondato sull’impiego simultaneo di corpo, energie profonde e mente.

Elaborato a partire da una sintesi perfetta tra filosofie orientali connesse con l’alchimia interiore e i Tantra, tecniche di arti marziali, leggi della biomeccanica, esercizi di respirazione, di meditazione dinamica e di consapevolezza corporea, VIRA BODHI permette uno sviluppo rapido, tangibile e globale delle potenzialità psico-fisiche della persona:

– lucidità mentale,
– vitalità e forza fisica,
– senso di presenza e spirito d’indipendenza,
– riequilibrio e armonizzazione dell’elemento maschile/yang (forza) e femminile/yin (sensibilità)
– capacità di analizzare intuitivamente situazioni problematiche così da prendere decisioni efficaci in maniera rapida e risolutiva,
– reattività alle situazioni di rischio,
– aumento delle capacità comunicative e relazionali.

Trasmessa da insegnanti altamente qualificati, VIRA BODHI è una Via di conoscenza di sé che impiega il corpo e la sua saggezza innata per accedere al nostro nucleo energetico più profondo: quel luogo potente, infuocato e autentico capace di permetterci ogni trasformazione risolutiva e di muoverci nella libertà più assoluta e nella precisione più totale.

Gli insegnanti e formatori

Martino Nicoletti (Dottorato di ricerca in Antropologia e practice-based Ph.D. in Multimedia Arts) è scrittore, antropologo e insegnante di consapevolezza corporea.

Con oltre venticinque anni d’esperienza di studi e ricerche sullo sciamanesimo himalayano e la spiritualità dell’Asia meridionale, è autore di numerosi volumi dedicati alle religioni asiatiche, libri di viaggio, opere letterarie e multimediali pubblicate in più lingue.

Vive e lavora in Bretagna (Francia), dove organizza stage e ritiri residenziali dedicati allo sviluppo del potenziale personale attraverso l’impiego del corpo e delle emozioni. Una parte del suo lavoro è dedicata alla riscoperta della virilità sacra. Assieme a Lapo Bartumioli ha creato il sistema Vira Bodhi.

www.martinonicoletti.com

 

Lapo Bartumioli è osteopata, chinesiologo (Laurea in Scienze Motorie), operatore terapie manuali e Maestro di Arti Marziali del Sud est asiatico,

Docente di Anatomia e Anatomia Funzionale presso Scuole di formazione insegnanti Yoga e Shiatsu.

Fin dalla giovane età pratica le Arti Marziali, compie numerosi viaggi in Asia e studia le tradizioni orientali, fonte di conoscenza dell’essere umano nella sua globalità.

Attualmente, oltre al suo lavoro come operatore di Medicina Manuale e Movimento, è un praticante della Tradizione Tibetana Bon.

Attraverso la combinazione di tutte queste discipline corporee, elabora i principi biomeccanici e quindi energetici che stanno alla base del movimento umano relativamente alla sua natura profonda.

Vive e lavora soprattutto a Firenze, insieme a Martino Nicoletti ha creato il sistema Vira Bodhi.

www.osteopatiafirenze.com

I corsi e gli stage residenziali

Martino e Lapo organizzano corsi e stage residenziali di VIRA BODHI in Italia, Francia e Nepal. Si tratta di attività che, oltre che costituire un’introduzione al metodo, si concentrano su temi specifici offrendo un accompagnamento su diversi ambiti connessi con lo sviluppo della visibilità sacra sia maschile che femminile.

Tutti gli stage in programma

RISVEGLIARSI DALLA MATRIX

Novembre 23 @ 21:00 - Dicembre 28 @ 21:00

2022-06-19T11:36:59+02:00

NELLE PIEGHE DEL SILENZIO

JEAN ABSAT, NELLE PIEGHE DEL SILENZIO, VANNES, ÉDITIONS LE LOUP DES STEPPES, 2022     In pochissime incandescenti parole, la sintesi perfetta della visione spirituale di Jean Absat: il viaggiatore e [...]

Le opere di riferimento del metodo

…La Via del guerriero è imparare a non avere alcun rifugio.
La Via del guerriero è imparare a trovare ovunque rifugio.
Possa la libertà diventare per te un rifugio!
Che la tua natura sia nomade;
Che la tua mente sia leggera e senza troppe preoccupazioni.
Abbeverati a tutte le esperienze e di tutto fai tesoro,
senza tuttavia mai nulla accumulare…

Altre opere